Chi deve acquisire i 24 CFU

Tutti coloro che intendono partecipare ai Concorsi Ordinari per Docenti per l Scuola Secondaria di primo e secondo grado, devono essere in possesso dei 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche.

Inoltre il Decreto Scuola approvato a fine 2019, prevede la riapertura della 3^ fascia delle Graduatorie d'Istituto della Scuola Secondaria, anche ai non inlcusi nel 2017, condizionatamente al possesso del 24 CFU.

Chi ha una laurea di tipo umanistico, potrebbe aver già conseguito alcuni dei 24CFU obbligatori, ma per il loro riconoscimento è necessario rivolgersi ad un'Università statale o privata, sottoponendosi ad una trafila piuttosto impegnativa e dagli esiti incerti.

Il riconoscimento dei CFU acquisiti in precedenza non è scontato e in molti casi problemativo. (v. qui)

Per chi ha una laurea di tipo tecnico o scientifico, il problema non si pone, in quanto difficilmente hanno sostenuto esami comprensivi del 24 CFU obbligaoti.

Per tutti il modo più semplice, veloce e SICURO è la partecipazione ad un apposito CORSO comprensivo di tutti i 24 CFU come quello distribuito da Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provide, in partnership con prestigiose Università autorizzate a rilasciare i 24 cfu.

Sulla base del DM n. 201 del 20 aprile 2020 "Disposizioni concernenti i concorsi ordinari per titoli ed esami per il reclutamento di personale docente per la scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno" le domande di partecipazione al concorso ordinario, dovrebbero essere presentate, attraverso il portale POLIS Istanze on line del NIUR, nel periodo fra 15 giugno al 31 luglio 2020. Tutti i titoli, compresi i 24CFU in discipline anropo-psico-pedagogiche, obbligatori per poter presentare la domanda, dovranno essere conseguiti e certificati, entro la data di presentazione della domanda, quindi prima del 31 luglio 2020.

La riapertura delle graduatorie di II e III fascia, originariamente prevista per il giugno 2020, è posticipata al 2021, per non sovraccaricare le segreterie delle istituzioni scolastiche, durante l'emergenza COVID-19, non ancora terminata.

Rassegna Stampa

Siti amici

Seguici su